Con i nostri consigli in poche mosse il bucato smetterà di essere uno dei peggiori incubi maschili, per diventare un’attività fra le più semplici e veloci.

Come usare la lavatrice se sei un uomo single o uno studente universitario, oppure se ti trovi temporaneamente a vivere senza donne per casa, e la sola idea di toccare uno dei tasti di quella macchina misteriosa ti fa venire voglia di rinunciare? Niente paura, sei nel blog giusto! Continua a leggere il nostro articolo e ti garantiamo che non sarà più necessario correre in lavanderia! Ti daremo tutti i suggerimenti e i piccoli trucchi per imparare a fare da solo il bucato, meglio di una qualsiasi mamma italiana. O quasi…

Partiamo dall’ABC dell’uso della lavatrice:

Differenziare colori e tessuti.

  1. I colori chiari (bianchi, beige, rosa tenue) non vanno mescolati nel cestello della lavatrice con i colori scuri (nero, blu, marrone ecc.), diversamente potresti ritrovarti alla fine del lavaggio con tutti panni chiari trasformati in inusuali capi celesti, grigi o marronicini… Dunque, presta attenzione al momento in cui caricherai la lavatrice, perché accade più di frequente di quanto non si immagini che un calzino blu notte o rosso finisca per sbaglio nel lavaggio delle camicie bianche! Un altro trucco da tenere a mente, è che è possibile osare con colori diversi solo a freddo, ossia per lavaggi a zero gradi, rinfrescanti dei tessuti, perché a stingere sono principalmente le temperature più elevate.
  1. Tutti i capi hanno temperature di lavaggio consigliate in base alla tipologia di tessuto e non è mai consigliabile mescolare. Ogni lavatrice dispone di programmi appositi per:
  • Cotone;
  • Lana;
  • Sintetici;
  • Delicati.

Ricorda di controllare sempre le etichette presenti nel vestiario e nell’intimo, perché sono riportate in modo preciso alcune indicazioni da rispettare scrupolosamente, come la famosa temperatura di lavaggio ma anche la possibilità o meno di centrifugare o sottoporre ad asciugatura, nel caso delle lavasciuga.

 

Vediamo le etichette nello specifico:

  • la bacinella: da lavare solo a mano, non in lavatrice;
  • il cerchio vuoto: da lavare a secco;
  • il triangolo (barrato o meno): da candeggiare oppure no;
  • il quadrato con cerchio all’interno (barrato o meno): da asciugatrice oppure no.

Ma vediamo nel dettaglio cosa fare prima di azionare la lavatrice!

  • Aprite il cassetto della lavatrice: noterete subito che è suddiviso in tre sezioni, nella prima va versato il detersivo, nella seconda l’ammorbidente e nella terza eventuali altri additivi, come ad esempio un disinfettante da bucato. Aggiungiamo il detersivo nella quantità indicata sulla confezione.
  • Impostate il programma.

 

N.B. La scelta del programma è in genere il passaggio che più spaventa chi non è esperto su come usare la lavatrice, eppure esistono poche e semplici regole da seguire per non sbagliare:

  1. Per la lana e i tessuti delicati, ma anche per capi semplicemente da rinfrescare, la temperatura a zero gradi è la più indicata. In ogni caso, ricordate che i delicati non vanno lavati a una temperatura superiore a 20 gradi, inoltre necessitano di un detersivo specifico che non aggredisca le fibre e di un programma che preveda pochi giri di centrifuga.
  2. Per il cotone il programma ideale è a 60 gradi, specialmente per tovaglie, asciugamani e accappatoi.
  3. Per i capi sintetici e colorati è da prediligere il programma a 30 gradi.
  4. Ricordate che una temperatura più elevata espone sempre a un rischio maggiore di rovinare i vestiti, inoltre, consuma tantissima energia. I programmi sopra i 70° sono da riservare solo in casi eccezionali, per esempio agli abiti da lavoro o capi da disinfettare accuratamente.
  5. Per quanto riguarda la centrifuga, va impostata una capacità dai 600 giri ai 700, in modo da ottenere panni poco sgocciolanti e consumando anche meno energia.

 

Vediamo anche nel dettagli altri consigli pratici molto utili su come usare la lavatrice in modo facile e sicuro:

  • chiudere cerniere e fibbie di pantaloni, jeans o magliette, per evitare che durante la centrifuga possano rompersi o danneggiare altri capi.
  • svuotare sempre le tasche per evitare che monete o altri piccoli oggetti otturino lo scarico, o che i kleenex dimenticati possano sbriciolarsi durante il lavaggio, trasformandosi in una “simpatica neve” attaccata a tutti i panni del bucato…
  • le camicie vanno messe in lavatrice dopo aver srotolato i polsini e aperto i colli per agevolare il lavaggio;
  • non impostare mai la centrifuga per i capi di lana, diversamente ti ritroverai maglioni infeltriti e ristretti a misura di bambino…
  • rovesciare sempre le maglie e i pantaloni, soprattutto se hanno particolari disegni in stampa o piccoli scudetti, onde evitare che sbiadiscano irrimediabilmente.
  • i capi con fodera vanno lavati a secco, pensiamoci su dieci volte prima di infilarli nell’oblò della lavatrice!

Per finire, vogliamo ricordarti alcune piccole regole dettate dal buon senso su come usare la lavatrice nel miglior modo possibile:

  • Non esagerare: se hai accumulato più panni da lavare del solito, non farti vincere dalla tentazione di smaltirne due in uno! Il carico medio consigliato è di 5 kg, aumentando il peso e il carico rischi di impedire che il lavaggio, il risciacquo o la centrifuga avvengano correttamente. Allo stesso modo, ricorda di rispettare le dosi di detersivo indicate sulle confezioni, senza aumentare la quantità se il bucato ti sembra più sporco…
  • Attenzione agli sprechi: se è un errore caricare troppo la lavatrice, lo è anche avviarla mezza vuota (salvo che la vostra lavatrice non preveda un programma di mezzo carico!). Ricordiamoci che la lavatrice è uno degli elettrodomestici casalinghi che consuma di più e utilizzarla a pieno carico significa evitare di sprecare inutilmente energia.
  • Stendiamo subito il bucato: lasciare i panni all’interno della lavatrice dopo il lavaggio, potrebbe costringerci a doverli lavare di nuovo, in quanto inizieranno molto rapidamente a impregnarsi di un cattivo odore di umido. Impegnamoci a ritirare subito il bucato, senza appallottolare i capi nel cesto, e a stendere tutto per bene, in modo che sia più semplice stirare.

In conclusione due trucchi per il miglior uso possibile della lavatrice:

  • Per sicurezza, puoi inserire un foglio di acchiappacolori (si tratta di salviette di varie marche, disponibili al supermercato, che catturano le dispersioni di colore durante il lavaggio. Sono un vero toccasana per evitare che lo slip rosso di Capodanno – proprio quello sfuggito al tuo scrupoloso controllo! – trasformi in rosa confetto la camicia candida che indossi sotto il vestito elegante…
  • Se la lavatrice di casa è datata, valuta di investire in una macchina di nuova generazione con una classe energetica che garantisca il massimo risparmio e che sia dotata di programmi moderni, come il lavaggio in silenzioso durante la notte o il programma con timer, che consente di selezionare l’ora di inizio lavaggio.

 

CONTATTI JONICA SERVICE:

Jonica Service è aperto dal lunedì al venerdì la mattina dalle 8:30 alle 12:30, il pomeriggio dalle 15:30 alle 19:30.

  • Indirizzo: Via Lazio 28, 74121 Taranto
  • 099 732 6472 – 099 373 566 – 3466903410
  • Email: jonicaservice1@gmail.com

 

 

 

 

47 Visitatori