Calcare e durezza delle acque rappresentano un problema per superfici e tubature che, anche per evitare multe, va combattuto con i filtri anticalcare.

Il calcare è uno dei più acerrimi nemici di lavelli, sanitari, piastrelle e di tutte le altre superfici con cui viene a contatto; Ma è anche causa di danni alle tubature, agli impianti e agli elettrodomestici per questo va combattuto con degli appositi filtri anticalcare.

Ma come si forma il calcare?

Il calcare si trova nelle acque a causa dello “scioglimento” di rocce calcaree nel tragitto che l’acqua compie dalla fonte alla valle; i sali di calcio e di magnesio ne determinano la durezza.

Il calcare è causato proprio dalla durezza dell’acqua: a temperature e pressioni elevate il calcare si cristallizza e precipita perché, riscaldando l’acqua, la durezza causa una reazione chimica con formazione di carbonato di calcio e magnesio che noi chiamiamo comunemente calcare.

Quando il calcare si forma e si deposita danni diventano evidenti: incrostazioni, superfici rovinate e corrosione delle tubature.

La corrosione delle tubature è causata anche dall’anidride carbonica che si forma nelle reazioni chimiche tra l’acqua dura e le alte temperature

Perché installare i filtri anticalcare?

Stando alle ultime direttive europee e soprattutto con l’entrata in vigore del DPR 74/2013, che regolamenta il controllo e la manutenzione degli impianti di riscaldamento, è obbligatorio controllare approfonditamente lo stato dei nostri impianti. Un aspetto da valutare è proprio la durezza dell’acqua.

A seconda della zona in cui si risiede (varia da regione a regione) e in base alla durezza dell’acqua,  si può incorrere in multe molto salate (sino a 3000 €) nel caso non si sia provvisti di filtri anticalcare.

Come si misura la durezza dell’acqua?

La prima cosa da fare è controllare la bolletta dell’acqua: troverete un elenco degli elementi presenti nell’acqua della vostra zona con le percentuali e i parametri di riferimento. Potrete così confrontare i valori delle acque della vostra regione sul sito dell’ente che eroga il servizio. E’ anche possibile acquistare on line dei kit di automisurazione o rivolgersi a un esperto per una misurazione diretta e accurata.

Vantaggi dei filtri anticalcare

Con i filtri anticalcare si può risolvere il problema poiché addolciscono l’acqua, evitano danni agli impianti ed evitano inutili sprechi di energia.

Con l’installazione dei filtri avremo avremo quindi un forte risparmio sui consumi: migliorerà la salute dell’impianto e le sue prestazioni. La caldaia, per esempio, riscalderà con maggiore facilità e velocità non essendo ostacolata dall’azione del calcare.

 

234 Visitatori