Comodo e utile, la lavastoviglie è un elettrodomestico sempre più presente nelle case degli italiani perché permette di risparmiare tempo e fatica ed evita di lavare a mano le stoviglie, alleggerendo il lavoro quotidiano.
Grazie all’avanzare della tecnologia, le moderne lavastoviglie sono realizzate con sistemi all’avanguardia e rispetto a quelle di una volta consumano meno acqua, meno energia e lavano contemporaneamente molte più stoviglie. La scelta in commercio è molto ampia e sono disponibili modelli di diverse dimensioni, con un’ampia gamma di programmi riservati alle più svariate esigenze.
Ma come fare per far durare a lungo una lavastoviglie? Ci sono degli accorgimenti particolari per mantenerla efficiente e perfettamente funzionante a lungo? Ecco tutti i segreti per una corretta manutenzione della lavastoviglie!

Lunga vita alla lavastoviglie con l’aceto

Effettuare una corretta manutenzione della lavastoviglie è d’obbligo non solo per avere piatti e posate splendenti e pulitissime, ma anche per evitare ristagni e cattivi odori, assicurando all’elettrodomestico un’igiene perfetta.
Esistono dei rimedi naturali efficaci e non dannosi per l’ambiente, come ad esempio l’aceto, ideale per eseguire una corretta pulizia interna della lavastoviglie. L’aceto, infatti, è in grado di rimuovere ogni residuo di calcare e di cibo incrostato: per ottenere il massimo dell’igiene basta versarne un bicchiere sul fondo e avviare un ciclo di lavaggio completo alla massima temperatura.
La lavastoviglie splenderà e sarà come nuova, ma soprattutto ogni componente sarà igienizzato alla perfezione. Per evitare che possa persistere l’odore dell’aceto si può effettuare una fase di risciacquo ad acqua fredda.

Un ottimo alleato è anche il bicarbonato

Un valido alleato per la manutenzione della lavastoviglie è anche il bicarbonato. E’ sufficiente sciogliere due cucchiaini di bicarbonato in un bicchiere d’acqua, posizionarlo sul cestello e avviare un ciclo di lavaggio a media o alta temperatura per avere ottimi risultati. Si raccomanda di eseguire anche il risciacquo per avere migliori risultati.
Per mantenere pulito e igienizzato l’elettrodomestico basta svolgere questa operazione ogni tanto e i cattivi odori spariranno. Tutto risulterà anche più pulito!

Efficaci sono anche gli agrumi per i cattivi odori

Per evitare la persistenza dei cattivi odori, inevitabili nell’uso frequente della lavastoviglie, un’ottima idea sono anche gli agrumi. Riempire un bicchiere di succo di limone o di arancia, o anche un mix di entrambi e poggiarlo sulla parte centrale del cestello dell’elettrodomestico. Avviare un programma ad alta temperatura e di lunga durata e scegliere un risciacquo efficace per evitare che possa rimanere appiccicato qualche residuo degli agrumi. Alla fine dell’operazione la lavastoviglie sarà bella fresca e odorosa.

Come pulire la lavastoviglie all’esterno

Anche la pulizia esterna della lavastoviglie è importante per una corretta manutenzione. Per tenerla pulita basta passare su tutti i lati un panno imbevuto in acqua tiepida. Se invece è presente dello sporco ostinato è sufficiente spruzzare qualche goccia di aceto sulla macchia e asciugare con un panno umido, poi asciugare con un panno asciutto. Aspirare inoltre la polvere che si forma ai lati per evitare fastidiosi accumuli e lasciarla libera.

1.786 Visitatori